Santa Claus Embassy Europe - Rappresentanza Ufficiale per l'Italia del Santa Claus Post Office a Rovaniemi, Finlandia
Flag it 7a09ba2cf9603da25ee59dff5b1e4ddb0fc20453c73375793ee8449f2186597c Flag uk 9d5579d2ae226889e9cc592035a86cbe20c570edbdeb6394ec7ebc23c4246571 Flag fr 66ba45fb10b6cc688103a1ba85224a3b168be675244450e179ec4a736a7e6658
Logo posti 300x300 37e3581a603b9756dcc4fa4e923672cca37977039aaa4b73e2931c18c172941b
Titolo home it b54514d36c7574f2d327161aa93bea3aadc2765ef05d6bd4eabd0fcc97e60493
Made in finland e2d7b07ab9da3da6197a0d8ae9198b073376b134a6823c46f2ffcf741aeb8d96

UNITI CONTRO LA SCLEROSI MULTIPLA


La vendita della Letterina di Santa Claus sostiene la ricerca sulla sclerosi multipla pediatrica di AISM.

AISM e la sua Fondazione

AISM, Associazione Italiana Sclerosi Multipla, insieme alla sua Fondazione FISM, è l’unica organizzazione in Italia che si occupa in modo strutturato e organico di tutti gli aspetti legati alla sclerosi multipla, attraverso una prospettiva d’insieme che abbraccia il tema dei diritti delle persone con sclerosi multipla, i servizi socio-sanitari, l’indirizzo e il finanziamento della ricerca scientifica.

 

LA SCLEROSI MULTIPLA

La sclerosi multipla è una malattia imprevedibile incurabile che colpisce tanti, troppi, giovani. Alcuni ricevono una diagnosi addirittura prima dei 16 anni.

 

LA SCLEROSI MULTIPLA PEDIATRICA

Donare per AISM significa garantire un fondamentale contributo per la ricerca di nuove cure per la sclerosi multipla dedicate ai più piccoli, e regalare ai bambini e alle loro famiglie un futuro più sereno.

In Italia, le persone colpite da sclerosi multipla sono circa 126.000. Su 100 casi 10 ricevono una diagnosi prima dei 18 anni e tra i 3 e i 5 addirittura prima dei 16 anni. Per chi ha una malattia cronica e senza cura definitiva come la sclerosi multipla, il domani è ancora più imprevedibile e, per questo, ancora più temuto. Oggi un bambino con la sclerosi multipla non immagina come evolverà la malattia che lo ha colpito. Noi sappiamo invece che avrà ripercussioni sul suo percorso scolastico e influirà sulla possibilità che cammini, giochi e faccia sport come tutti i suoi coetanei. Questi giovani e giovanissimi affrontano limitazioni fisiche e cognitive in un periodo di pieno sviluppo del corpo e delle funzioni cerebrali, non potendo contare su cure risolutive. Per tutti questi bambini e le loro famiglie l’unica speranza è la ricerca scientifica ed il conforto di un servizio territoriale di orientamento e informazione nel difficile momento della diagnosi e nel percorso di cura.

Top